/[gentoo]/xml/htdocs/doc/it/guide-localization.xml
Gentoo

Diff of /xml/htdocs/doc/it/guide-localization.xml

Parent Directory Parent Directory | Revision Log Revision Log | View Patch Patch

Revision 1.11 Revision 1.12
1<?xml version='1.0' encoding='UTF-8'?> 1<?xml version='1.0' encoding='UTF-8'?>
2<!-- $Header: /var/cvsroot/gentoo/xml/htdocs/doc/it/guide-localization.xml,v 1.11 2006/02/18 13:50:32 mascherpa Exp $ --> 2<!-- $Header: /var/cvsroot/gentoo/xml/htdocs/doc/it/guide-localization.xml,v 1.12 2006/04/27 20:28:01 so Exp $ -->
3<!DOCTYPE guide SYSTEM "/dtd/guide.dtd"> 3<!DOCTYPE guide SYSTEM "/dtd/guide.dtd">
4 4
5<guide link="/doc/it/guide-localization.xml" lang="it"> 5<guide link="/doc/it/guide-localization.xml" lang="it">
6<title>Gentoo Linux Localization Guide</title> 6<title>Gentoo Linux Localization Guide</title>
7<author title="Autore"> 7<author title="Autore">
14 <mail link="bennyc@gentoo.org">Benny Chuang</mail> 14 <mail link="bennyc@gentoo.org">Benny Chuang</mail>
15</author> 15</author>
16<author title="Redazione"> 16<author title="Redazione">
17 <mail link="pylon@gentoo.org">Lars Weiler</mail> 17 <mail link="pylon@gentoo.org">Lars Weiler</mail>
18</author> 18</author>
19<author title="Editor"> 19<author title="Redazione">
20 <mail link="dertobi123@gentoo.org">Tobias Scherbaum</mail> 20 <mail link="dertobi123@gentoo.org">Tobias Scherbaum</mail>
21</author> 21</author>
22<author title="Editor"> 22<author title="Redazione">
23 <mail link="flammie@gentoo.org">Flammie Pirinen</mail> 23 <mail link="flammie@gentoo.org">Flammie Pirinen</mail>
24</author> 24</author>
25
26<author title="Traduttore"> 25<author title="Traduttore">
27 <mail link="grandezot@cheapnet.it">Raffaele Camarda</mail> 26 <mail link="grandezot@cheapnet.it">Raffaele Camarda</mail>
28</author> 27</author>
29<author title="Traduttore"> 28<author title="Traduttore">
30 <mail link="cristiano.chiucchiolo@gmail.com">Cristiano Chiucchiolo</mail> 29 <mail link="cristiano.chiucchiolo@gmail.com">Cristiano Chiucchiolo</mail>
36qualsiasi paese Europeo. Useremo il Tedesco came caso di studio, in 35qualsiasi paese Europeo. Useremo il Tedesco came caso di studio, in
37quanto la guida è tradotta da un documento tedesco. Affronteremo anche 36quanto la guida è tradotta da un documento tedesco. Affronteremo anche
38la configurazione del sistema per utilizzare il simbolo dell'Euro. 37la configurazione del sistema per utilizzare il simbolo dell'Euro.
39</abstract> 38</abstract>
40 39
41<version>1.25</version> 40<version>1.27</version>
42<date>2006-01-02</date> 41<date>2006-04-24</date>
43 42
44<chapter> 43<chapter>
45<title>Timezone</title> 44<title>Timezone</title>
46<section> 45<section>
47<body> 46<body>
48 47
49<p> 48<p>
50Per impostare l'orario appropriato, <path>/etc/localtime</path> deve contenere i dati della timezone corretta. Tra quelli disponibili nella directory 49Per impostare l'orario appropriato, <path>/etc/localtime</path> deve
50contenere i dati della timezone corretta. Tra quelli disponibili nella
51<path>/usr/share/zoneinfo/</path> scegliete quello corrispondente alla vostra 51directory <path>/usr/share/zoneinfo/</path> scegliete quello corrispondente
52timezone o quello della città più vicina a voi. Evitate di utilizzare i file 52alla vostra timezone o quello della città più vicina a voi. Evitate di
53della timezone presenti in <path>/usr/share/zoneinfo/Etc/GMT*</path> poichè 53utilizzare i file della timezone presenti in
54spesso i loro nomi non corrispondono a ciò che in realtà sono: ad esempio 54<path>/usr/share/zoneinfo/Etc/GMT*</path> poichè spesso i loro nomi non
55<path>GMT-8</path> è di fatto GMT+8. 55corrispondono a ciò che in realtà sono: ad esempio <path>GMT-8</path> è di
56fatto GMT+8.
56</p> 57</p>
57 58
58<pre caption="Impostare il timezone"> 59<pre caption="Impostare il timezone">
59# <i>cp /usr/share/zoneinfo/Europe/Berlin /etc/localtime</i> 60# <i>cp /usr/share/zoneinfo/Europe/Berlin /etc/localtime</i>
60# <i>date</i> 61# <i>date</i>
114Le localizzazioni sono parte delle librerie di sistema e possono essere trovate 115Le localizzazioni sono parte delle librerie di sistema e possono essere trovate
115in <path>/usr/share/locale</path> nella maggior parte dei casi. Generalmente il 116in <path>/usr/share/locale</path> nella maggior parte dei casi. Generalmente il
116nome di un file che faccia riferimento ad una particolare localizzazione ha la 117nome di un file che faccia riferimento ad una particolare localizzazione ha la
117struttura <c>ab_CD</c> dove <c>ab</c> è il codice di due (o tre) lettere che 118struttura <c>ab_CD</c> dove <c>ab</c> è il codice di due (o tre) lettere che
118identifica la lingua (secondo le specifiche ISO-639) e <c>CD</c> è il codice 119identifica la lingua (secondo le specifiche ISO-639) e <c>CD</c> è il codice
119di due lettere che identifica la nazione (secondo le specifiche ISO-3199). 120di due lettere che identifica la nazione (secondo le specifiche ISO-3166).
120</p> 121</p>
121 122
122</body> 123</body>
123</section> 124</section>
124<section id="variables"> 125<section id="variables">
238della libreria gettex per estrarre ed usare i messaggi localizzati, ovviamente 239della libreria gettex per estrarre ed usare i messaggi localizzati, ovviamente
239portage la installerà quando necessaria. 240portage la installerà quando necessaria.
240</p> 241</p>
241 242
242<p> 243<p>
243Una volta impostata la localizzazione corretta, assicurati di aggiornare le variabili d'ambiente per rendere effettive le modifiche: 244Una volta impostata la localizzazione corretta, assicurati di aggiornare le
245variabili d'ambiente per rendere effettive le modifiche:
244</p> 246</p>
245 247
246<pre caption="Aggiornare l'ambiente"> 248<pre caption="Aggiornare l'ambiente">
247# <i>env-update &amp;&amp; source /etc/profile</i> 249# <i>env-update &amp;&amp; source /etc/profile</i>
248</pre> 250</pre>
249 251
250<p> 252<p>
251Fatto ciò, è necessario killare il server X premendo <c>Ctrl+Alt+Backspace</c>, effettuare il logout, e poi di nuovo il login come utente. 253Fatto ciò, è necessario killare il server X premendo
254<c>Ctrl+Alt+Backspace</c>, effettuare il logout, e poi di nuovo il login come
255utente.
252</p> 256</p>
253 257
254<p> 258<p>
255Ora verifica che le modifiche siano state applicate: 259Ora verifica che le modifiche siano state applicate:
256</p> 260</p>
258<pre caption="Verificare le modifiche dell'ambiente"> 262<pre caption="Verificare le modifiche dell'ambiente">
259$ <i>env | grep -i LC_</i> 263$ <i>env | grep -i LC_</i>
260</pre> 264</pre>
261 265
262<p> 266<p>
263C'è inoltre una variabile addizionale chiamata LINGUAS, che influisce sui file 267C'è inoltre una variabile addizionale chiamata LINGUAS, che influisce sui
264di localizzazione installati con i programmi che supportano gettex, inoltre 268file di localizzazione installati con i programmi che supportano gettex,
265decide la localizzazione per alcuni pacchetti specifici, come 269inoltre decide la localizzazione per alcuni pacchetti specifici, come
266<c>kde-base/kde-i18n</c> e <c>app-office/openoffice</c>. Questa variabile può 270<c>kde-base/kde-i18n</c> e <c>app-office/openoffice</c>. Questa variabile
267assumere valori separati da <e>spazi</e>, valori espressi secondo i codici 271può assumere valori separati da <e>spazi</e>, valori espressi secondo i
268delle lingue trattati più su. E' consigliato impostare la variabile LINGUAS in 272codici delle lingue trattati più su. E' consigliato impostare la variabile
269<path>/etc/make.conf</path>: 273LINGUAS in <path>/etc/make.conf</path>:
270</p> 274</p>
271 275
272<pre caption="impostare LINGUAS in make.conf"> 276<pre caption="impostare LINGUAS in make.conf">
273# <i>nano -w /etc/make.conf</i> 277# <i>nano -w /etc/make.conf</i>
274<comment>(Inserite la variabile per LINGUAS, ad esempio per il Tedesco, il 278<comment>(Inserite la variabile per LINGUAS, ad esempio per il Tedesco, il
283<pre caption="Aggiornare l'ambiente"> 287<pre caption="Aggiornare l'ambiente">
284# <i>env-update &amp;&amp; source /etc/profile</i> 288# <i>env-update &amp;&amp; source /etc/profile</i>
285</pre> 289</pre>
286 290
287<p> 291<p>
288Fatto ciò, è necessario killare il server X premendo <c>Ctrl+Alt+Backspace</c>, effettuare il logout, e poi di nuovo il login come utente. 292Fatto ciò, è necessario killare il server X premendo
293<c>Ctrl+Alt+Backspace</c>, effettuare il logout, e poi di nuovo il login come
294utente.
289</p> 295</p>
290 296
291</body> 297</body>
292</section> 298</section>
293<section> 299<section>
357<section> 363<section>
358<body> 364<body>
359 365
360<p> 366<p>
361Il layout della tastiera per la console si imposta in 367Il layout della tastiera per la console si imposta in
362<path>/etc/conf.d/keymaps</path> con la variabile <c>KEYMAP</c>. 368<path>/etc/conf.d/keymaps</path> con la variabile <c>KEYMAP</c>. Valori
363Valori validi per tale variabile possono essere trovati in 369validi per tale variabile possono essere trovati in
364<path>/usr/share/keymaps/<c>{arch}</c>/</path>. 370<path>/usr/share/keymaps/<c>{arch}</c>/</path>. <path>i386</path> presenta
365<path>i386</path> presenta delle ulteriori sottoclassi 371delle ulteriori sottoclassi (<path>qwerty/</path>, <path>azerty/</path>,
366(<path>qwerty/</path>, <path>azerty/</path>, etc.).
367Alcune lingue hanno opzioni multiple, così la decisione migliore potrebbe 372etc.). Alcune lingue hanno opzioni multiple, così la decisione migliore
368essere quella di provarne diverse per ottenere quella che meglio si 373potrebbe essere quella di provarne diverse per ottenere quella che meglio si
369adatta alle vostre necessità. 374adatta alle vostre necessità.
370</p> 375</p>
371 376
372<pre caption="impostare la keymap della console"> 377<pre caption="impostare la keymap della console">
373KEYMAP="de" 378KEYMAP="de"
398 # Option "XkbVariant" "nodeadkeys" <comment>## questo sarebbe usato per l'input xterm.</comment> 403 # Option "XkbVariant" "nodeadkeys" <comment>## questo sarebbe usato per l'input xterm.</comment>
399 ... 404 ...
400 </pre> 405 </pre>
401 406
402<p> 407<p>
403Se hai un layout di tastiera internazionale, dovresti impostare l'opzione <c>XkbModel</c> a <c>pc102</c> oppure a <c>pc105</c>, dato che questo consentirà la mappatura dei tasti addizionali specifici per la tua tastiera. 408Se hai un layout di tastiera internazionale, dovresti impostare l'opzione
404</p> 409<c>XkbModel</c> a <c>pc102</c> oppure a <c>pc105</c>, dato che questo
405 410consentirà la mappatura dei tasti addizionali specifici per la tua tastiera.
406<p> 411</p>
407Le deadkeys consentono di premere tasti che non verranno mostrati immediatamente sullo schermo, ma saranno combinati con un'altra lettera per produrre un singolo carattere come é,è,á,à,ecc... Impostare <c>XkbVariant</c> a <c>nodeadkeys</c> consente di immettere questi caratteri speciali all'interno dei terminali X. 412
413<p>
414Le deadkeys consentono di premere tasti che non verranno mostrati
415immediatamente sullo schermo, ma saranno combinati con un'altra lettera per
416produrre un singolo carattere come é,è,á,à,ecc... Impostare <c>XkbVariant</c>
417a <c>nodeadkeys</c> consente di immettere questi caratteri speciali
418all'interno dei terminali X.
408</p> 419</p>
409 420
410<pre caption="Passare da un layout di tastiera ad un altro"> 421<pre caption="Passare da un layout di tastiera ad un altro">
411 Section "InputDevice" 422 Section "InputDevice"
412 Identifier "Keyboard1" 423 Identifier "Keyboard1"
415 Option "XkbOptions" 426 Option "XkbOptions"
416"grp:alt_shift_toggle,grp_led:scroll" 427"grp:alt_shift_toggle,grp_led:scroll"
417</pre> 428</pre>
418 429
419<p> 430<p>
420Qui <c>XkbOptions</c> consente di passare da un layout di tastiera ad un altro, semplicemente premendo <c>ALT+Shift</c>. Questo farà anche accendere e spegnere il led Scroll Lock, grazie all'opzione <c>grp_led:scroll</c>. Si tratta di un indicatore visivo a portata di mano, che mostrerà quale layout di tastiera starai usando in un dato momento. 431Qui <c>XkbOptions</c> consente di passare da un layout di tastiera ad un
432altro, semplicemente premendo <c>ALT+Shift</c>. Questo farà anche accendere e
433spegnere il led Scroll Lock, grazie all'opzione <c>grp_led:scroll</c>. Si
434tratta di un indicatore visivo a portata di mano, che mostrerà quale layout
435di tastiera starai usando in un dato momento.
421</p> 436</p>
422 437
423</body> 438</body>
424</section> 439</section>
425</chapter> 440</chapter>
444<section> 459<section>
445<body> 460<body>
446 461
447<p> 462<p>
448Per fare in modo che la vostra console mostri il simbolo dell'euro dovrete 463Per fare in modo che la vostra console mostri il simbolo dell'euro dovrete
449impostare la variabile <c>CONSOLEFONT</c> in <path>/etc/conf.d/consolefont</path> 464impostare la variabile <c>CONSOLEFONT</c> in
450in modo che punti ad un file presente in 465<path>/etc/conf.d/consolefont</path> in modo che punti ad un file presente in
451<path>/usr/share/consolefonts/</path> (senza <c>.psfu.gz</c>). 466<path>/usr/share/consolefonts/</path> (senza <c>.psfu.gz</c>).
452<c>lat9w-16</c> possiede il simbolo dell'euro. 467<c>lat9w-16</c> possiede il simbolo dell'euro.
453</p> 468</p>
454 469
455<pre caption="impostare i font della console"> 470<pre caption="impostare i font della console">
463<pre caption="Verificare il giusto runlevel"> 478<pre caption="Verificare il giusto runlevel">
464# <i>rc-update show | grep -i consolefont</i> 479# <i>rc-update show | grep -i consolefont</i>
465</pre> 480</pre>
466 481
467<p> 482<p>
468Se non viene mostrato alcun runlevel per <c>CONSOLEFONT</c>, aggiungilo al giusto livello: 483Se non viene mostrato alcun runlevel per <c>CONSOLEFONT</c>, aggiungilo al
484giusto livello:
469</p> 485</p>
470 486
471<pre caption="Aggiungere consolefont al runlevel di boot"> 487<pre caption="Aggiungere consolefont al runlevel di boot">
472# <i>rc-update add consolefont boot</i> 488# <i>rc-update add consolefont boot</i>
473</pre> 489</pre>
484 500
485<p> 501<p>
486Ottenere che il simbolo dell'euro funzioni correttamente in X comporta un 502Ottenere che il simbolo dell'euro funzioni correttamente in X comporta un
487maggiore impegno. La prima cosa che dovreste cambiare è la definizione 503maggiore impegno. La prima cosa che dovreste cambiare è la definizione
488<c>fixed</c> e quella <c>variable</c> nel file 504<c>fixed</c> e quella <c>variable</c> nel file
489<path>/usr/X11R6/lib/X11/fonts/misc/fonts.alias</path> in modo che finisca in 505<path>/usr/X11R6/lib/X11/fonts/misc/fonts.alias</path> in modo che finisca
490<c>iso8859-15</c> invece che in <c>iso8859-1</c> 506in <c>iso8859-15</c> invece che in <c>iso8859-1</c>
491</p> 507</p>
492 508
493<pre caption="inpostare i font di default di X"> 509<pre caption="inpostare i font di default di X">
494fixed -misc-fixed-medium-r-semicondensed--13-120-75-75-c-60-iso8859-15 510fixed -misc-fixed-medium-r-semicondensed--13-120-75-75-c-60-iso8859-15
495variable -*-helvetica-bold-r-normal-*-*-120-*-*-*-*-iso8859-15 511variable -*-helvetica-bold-r-normal-*-*-120-*-*-*-*-iso8859-15
496</pre> 512</pre>
497 513
498<p> 514<p>
499Alcune applicazioni utilizzano il proprio font, e dovrete essere voi ad 515Alcune applicazioni utilizzano il proprio font, e dovrete essere voi ad
500indicargli appositamente di utilizzare i font che contengono il simbolo 516indicargli appositamente di utilizzare i font che contengono il simbolo
501dell'euro. 517dell'euro. Questo lo potrete fare a livello utente nel file
502Questo lo potrete fare a livello utente nel file <path>.Xdefaults</path> 518<path>.Xdefaults</path> (potete copiare questo file in
503(potete copiare questo file in <path>/etc/skel/</path> in modo che sia 519<path>/etc/skel/</path> in modo che sia utilizzato di default per ogni nuovo
504utilizzato di default per ogni nuovo utente creato), oppure potrete impostarlo 520utente creato), oppure potrete impostarlo a livello globale per ogni
505a livello globale per ogni applicazione con un file in 521applicazione con un file in <path>/usr/X11R6/lib/X11/app-defaults/</path> (ad
506<path>/usr/X11R6/lib/X11/app-defaults/</path> (ad esempio xterm). In questi 522esempio xterm). In questi file generalmente bisogna editare una stringa già
507file generalmente bisogna editare una stringa già presente piuttosto che
508aggiungerne un'altra. Per cambiare i font di xterm ad esempio: 523presente piuttosto che aggiungerne un'altra. Per cambiare i font di xterm ad
524esempio:
509</p> 525</p>
510 526
511<pre caption="impostare i font per xterm"> 527<pre caption="impostare i font per xterm">
512<comment>(nella vostra home directory)</comment> 528<comment>(nella vostra home directory)</comment>
513# <i>echo 'XTerm*font: fixed' >> .Xresources </i> 529# <i>echo 'XTerm*font: fixed' >> .Xresources </i>
547<section> 563<section>
548<title>OpenOffice.Org</title> 564<title>OpenOffice.Org</title>
549<body> 565<body>
550 566
551<p> 567<p>
552 568Gli attuali ebuild stabili di <c>app-office/openoffice</c> e
553L'attuale ebuild di <c>app-office/openoffice</c> (o <c>-ximian</c>) supportano 569<c>app-office/openoffice-bin</c> supportano l'impostazione della variabile
554l'impostazione della variabile <uri link="#variables">LINGUAS</uri> per 570<uri link="#variables">LINGUAS</uri> per installare i pacchetti relativi alla
555installare i pacchetti relativi alla lingua. Gli ebuild della versione
556<e>stabile</e> di <c>app-office/openoffice-bin</c> <e>non</e> supportano ancora
557la variabile LINGUAS, comunque, per avere un OpenOffice.Org localizzato dovrete
558installare o i sorgenti o gli ebuild della versione test.
559Per avere un'idea dello stato della traduzione della GUI, dello stato 571lingua. Per avere un'idea dello stato della traduzione della GUI, dello
560del troncamento, dello spell-check e di 572stato del troncamento, dello spell-check e di altre opzioni della vostra
561altre opzioni della vostra localizzazione fate riferimento 573localizzazione fate riferimento <uri
562<uri link="http://l10n.openoffice.org/languages.html">al sito che si occupa 574link="http://l10n.openoffice.org/languages.html">al sito che si occupa della
563della localizzazione di OpenOffice.Org</uri>. 575localizzazione di OpenOffice.Org</uri>.
564</p> 576</p>
565 577
566</body> 578</body>
567</section> 579</section>
568</chapter> 580</chapter>

Legend:
Removed from v.1.11  
changed lines
  Added in v.1.12

  ViewVC Help
Powered by ViewVC 1.1.20